Perché #VoglioOccuparmi?

Con queste pagine, vogliamo far incontrare i bisogni occupazionali delle persone che accompagniamo e voi, potenziali donatori. Lo facciamo in modo semplice: la persona si racconta*, esprime il suo bisogno, propone il suo obiettivo. Il donatore può rispondere, sostenendo una parte o il tutto dei costi legati alle varie forme di occupazione.

Che significa l’hashtag #VoglioOccuparmi?

Esprime un incontro: tra la volontà delle persone di occupare il tempo o trovare una occupazione e la volontà dei donatori di occuparsi dell’altro e della sua promozione. È un verbo che unisce, da diffondere, da condividere.

Tutto è nato da …

…una consistente donazione della famiglia Parodi, che ci ha permesso in questi ultimi tre anni di sostenere 64 persone in altrettanti percorsi occupazionali. Il cognome in questo caso è vero e ci piace il fatto che sia così comune, dalle nostre parti. È come dire:  Tutti possiamo occuparci del bene altrui.

* i racconti sono reali, mentre i nomi sono di fantasia. La forma del racconto diretto è stata mediata dagli operatori e dai volontari che seguono le singole persone.
Share This