di Monica Sassone
operatrice Il Melograno

Nel tempo in cui la tecnologia ha ormai preso il sopravvento e in un ambiente, come quello di città, dove sono sempre meno gli spazi “verdi”, aumenta il bisogno di riscoprire la bellezza degli elementi naturali e, di conseguenza, cercare occasioni per offrire, soprattutto ai bambini, la possibilità di vivere e crescere in mezzo alla natura, anche laddove ciò non è possibile. Ecco il motivo per cui il centro educativo “La Staffetta” ha attivamente partecipato all’iniziativa “Portiamo un bosco in piazza”, insieme a Il Formicaio, Coop. Soc. Koiné, Legambiente e Movimento Ragazzi, iniziativa che rientra nell’ambito del “Progetto Pulizia e Decoro in Centro Storico”, con il patrocinio del Comune di Genova e del Municipio I Centro Est e il contributo della Compagnia di San Paolo e del Patto per lo sviluppo della Maddalena. Grazie a questa iniziativa, ogni mercoledì del mese di luglio bambini e ragazzi del Centro si sono riuniti per preparare bozzetti a tema “natura” e poi, successivamente, riprodurli e dipingerli, con la collaborazione dei Writer Paolo e Pako, sulle saracinesche di Piazza delle Marinelle.


L’obiettivo è proprio quello di portare un po’ di verde dove non c’è e, sfruttando la propria fantasia e immaginazione, arricchire di immagini e colori una realtà, come quella del Centro Storico genovese, che forse necessita più di tutte di un profondo cambiamento. Non solo: l’intento è anche quello di rieducare al rispetto della natura e per farlo è necessario entrare in contatto diretto con essa. Questo significa interagire con la natura stessa per poterla vivere intensamente, attraverso un esperienza positiva e costruttiva, e non piuttosto limitarsi a studiarla, conoscerla ed osservarla da spettatori esterni. Attraverso momenti di condivisione e scambio di opinioni, i nostri bambini si sono messi alla prova: tutti hanno partecipato attivamente, con impegno e costanza, alla realizzazione del progetto, spinti dalla curiosità e dal gusto di scoprire un mondo del tutto nuovo, un mondo rimasto fino ad ora inesplorato. Così non solo è stato possibile stimolare la creatività, attingendo idee ed immagini dall’ambiente circostante, ma anche rafforzare la capacità di osservare e, soprattutto, di imparare ad amare e rispettare la Natura, in tutte le forme e le sfaccettature nelle quali essa si presenta.


A conclusione di quello che è stato un lavoro ricco e coinvolgente, ma anche molto impegnativo, gli educatori della Staffetta hanno organizzato, proprio in Piazza delle Marinelle, una festa conclusiva aperta a tutti, occasione per far scoprire i meravigliosi capolavori dei piccoli e grandi protagonisti, apprezzarne l’originalità e la varietà di colori e soprattutto vivere momenti piacevoli insieme, accompagnati da tanta musica, cibo a volontà e giochi all’aperto, organizzati e condotti dai ragazzi del Servizio Civile Caritas, grazie ai quali ci siamo proiettati in un mondo dominato da alberi, piante e fiori, in un mondo dove è sempre la Natura a fare da padrona.


Proprio l’esperienza di scoperta e gioco nell’ambiente naturale può rappresentare un’importante risorsa di crescita, tanto per i bambini quanto per gli adulti, perché è proprio vero che in un ambiente più pulito, più sano, più alberato si cresce meglio. E lo spettacolo più grande è stata la soddisfazione e l’orgoglio dipinti negli occhi e nel volto di quei bambini che, a loro modo, sanno di aver offerto un prezioso contributo: è grazie a loro, per loro e con loro se oggi la Piazza ha preso Vita!!!

Ricevi la Newsletter di Auxilium

Rimani aggiornato sulle nostre attività, storie, progetti, campagne, appuntamenti ed eventi

Grazie per aver compilato il form Per tua sicurezza e per la privacy al fine di completare l'iscrizione dovrai cliccare sul pulsante che ti è arrivato via mail

Share This