di Monica Sassone
operatrice Il Melograno

A metà della stagione estiva, quando la città comincia a svuotarsi, quando il caldo diventa quasi insopportabile, si sente sempre più il bisogno di trascorrere una giornata all’insegna del benessere, del relax e del divertimento, dove non può e non deve mancare l’occasione per rinfrescarsi e godersi la bella stagione all’aria aperta.

Tutto questo trova un connubio perfetto nel parco acquatico, valida alternativa alla classica giornata al mare ma soprattutto luogo ideale per svagarsi e divertirsi senza che ci sia il rischio di tornare a casa insoddisfatti o delusi. Il parco acquatico rende felici tutti: ai più piccoli dona la possibilità di dare libero sfogo al proprio bisogno di movimento, e per i più grandi diventa occasione di distrazione, sfruttando ogni momento per giocare, stare insieme ai propri figli e, perché no, ritornare anche essi un po’ bambini. Insomma si tratta di un vero e proprio angolo di paradiso che rende possibile lasciarsi andare ad un sano e “fresco” divertimento. Così, le educatrici de Il Cedro, con la collaborazione e la partecipazione delle ragazze in Servizio Civile Caritas, non hanno perso l’occasione e hanno organizzato una giornata al parco acquatico “Bolle Blu”, alla quale hanno partecipato tutti i bambini della Comunità, accompagnati dalle loro mamme.

 

Giunti a destinazione, sono varie le possibilità che ci si sono presentate davanti e ognuno ha avuto libera scelta di occuparsi la giornata come meglio ha creduto e sentito: alcuni non hanno perso tempo per avvicinarsi alle attrazioni più spericolate (nonché le più gettonate) e vivere l’adrenalina di una scivolata veloce verso le freschissime piscine; altri, non particolarmente inclini alle forti emozioni, hanno preferito godersi lo spettacolo dal basso, senza perdere occasione per farsi un bagno; altri ancora, sfruttando le aree verdi a disposizione, hanno privilegiato il totale relax, chiacchierando e sorseggiando succhi freschi, sotto l’ombra di giganteschi alberi.


Per tutti, comunque, la giornata alle Bolle Blu è stata ricca di emozioni importanti, dettate non solo dal divertimento e dall’allegria, ma anche dalla bellezza di passare momenti piacevoli insieme; ancora una volta un viaggio alla riscoperta del benessere fisico e mentale. Chi poi non ha mai vissuto questa esperienza ha avuto l’opportunità di mettersi in gioco, riconoscere le proprie paure per poi affrontarle insieme: e il grande vantaggio offerto dal Parco acquatico, come ogni altro Parco divertimento, è proprio quello di crescere divertendosi, apprezzando ogni singolo momento dell’esperienza vissuta. Tutto ciò è stato reso possibile grazie anche al prezioso contributo offerto dalle nostre Volontarie, che hanno deciso di farsi carico di una quota della somma versata, mostrando di essere sempre presenti, se non fisicamente, con il cuore e la mente, ad ogni momento ricreativo vissuto dentro e fuori la Comunità.


Tra tuffi, spruzzi e grida estasiate, bambini e adulti hanno vissuto momenti di condivisione e socializzazione che hanno permesso di stemperare le tensioni, favorire lo scambio ed incrementare le relazioni, arricchendole di momenti unici. In fin dei conti, bisogna solo trovare il giusto ritmo per trarre beneficio da una giornata come quella appena trascorsa: il ritmo del benessere e della spensieratezza. Il successo più grande ottenuto da questa divertente esperienza è stato quello di regalare gioia e serenità ai nostri bambini e, nel nostro piccolo, pensiamo di essere riuscite a raggiungere l’obiettivo: dopotutto, si sa, ai bambini basta talmente poco per essere felici!!!