SALUTE

I servizi di Auxilium rivolti alle persone con problematiche legate alla salute si  esprimono nelle strutture de La Palma e Il Mandorlo e de Il Basilico.

La Palma e Il Mandorlo sono case alloggio con 16 posti complessivi per persone con Hiv/Aids senza reti di protezione familiare e sociale.

Nel 1994 Auxilium aprì “Casanostra”, la prima casa alloggio della Liguria dedicata a queste persone, allo scopo di accompagnarle nella fase terminale della loro vita. Oggi la missione della Palma e del Mandorlo, che ne hanno preso l’eredità, è molto diversa: grazie ai progressi medici le persone accolte hanno davanti a sé una buona prospettiva di vita e possono essere accompagnate verso il maggior grado di autonomia possibile.

Il Basilico è un servizio di convalescenza protetta con 15 posti per persone senza dimora e in condizione di grave marginalità che vengono seguite con un percorso di cura sanitario, relazionale e sociale.

Grazie a questo tipo di intervento, tra i pochi nel panorama nazionale, al momento della dimissione è possibile inserire in altre strutture di accoglienza quasi il 100% delle persone accolte, in forza di un progetto individualizzato.

Ciò rende il Basilico un importante anello di congiunzione tra la strada e un percorso di riappropriazione di sé e di reinserimento.

Il Basilico è sostenuto dalla Regione Liguria e reso operativo in collaborazione e presso l’Ospedale Policlinico S. Martino. È gestito dalla cooperativa sociale Il Melograno e da un gruppo di medici volontari, esperti in diverse discipline. 



Palma e MAndorlo

Palma e Mandorlo

La Palma e Il Mandorlo

Sono “case alloggio” per persone con Hiv/Aids, con una accoglienza complessiva di 16 posti

Nel 1994, anno di apertura della prima casa – che fino a metà del 2010 si è chiamata Casanostra e che fu anche la prima casa alloggio in Liguria dedicata a persone con Aids – lo scopo era quello di fornire assistenza alle persone affette da Aids in fase terminale. Negli ultimi anni molte cose sono cambiate, soprattutto grazie alla scoperta di nuove tecniche terapeutiche: di conseguenza, anche la missione di queste strutture si è adeguata alla nuova realtà. Oggi gli ospiti sono spesso persone che hanno davanti a loro una buona prospettiva di vita e che necessitano di sostegno per affrontare il futuro.

L’ammissione presso le due case alloggio avviene in accordo con la ASL di riferimento, secondo quanto stabilito dal gruppo GAVI – Gruppo Aziendale Valutazione Inserimenti. L’ammissione effettiva è comunque subordinata al consenso del soggetto. La permanenza all’interno della struttura è strettamente connessa con la tipologia di progetto ipotizzato al momento dell’inserimento dell’utente e non prevede un tempo prestabilito. Ci si propone di operare in funzione di una positiva dimissione, i cui tempi e modalità vengono concordati con l’ospite e l’operatore pubblico di riferimento.

AGGIORNAMENTI

Di luogo in luogo, da persona a persona. L’estate per noi…

Di luogo in luogo, da persona a persona. L’estate per noi…

Si moltiplicano le occasioni per vivere giornate diverse dal solito, tra natura, arte, svago e raccoglimento. Sono il frutto dall’impegno del Gruppo Animazione – composto da Volontari per l’Auxilium e Il Melograno – e trasmettono la cura delle relazioni contro la solitudine che l’estate porta nei percorsi di vita più difficili.

leggi tutto
Lo straordinario nella quotidianità. Il laboratorio 2023 con il Teatro dell’Ortica e l’Università

Lo straordinario nella quotidianità. Il laboratorio 2023 con il Teatro dell’Ortica e l’Università

Lunedì 26 Giugno 2023 si è conclusa la terza edizione del laboratorio teatrale svolto in collaborazione con il Teatro dell’Ortica, nell’ambito della convenzione tra Fondazione Auxilium, Il Melograno Cooperativa Sociale e l’Università di Genova. Un’esperienza di conoscenza di sé, relazione di gruppo, espressività e creatività che conferma tutto il suo preziosissimo valore.

leggi tutto

Richiedi Informazioni

Privacy

diventa volontario

I volontari offrono alle persone nel disagio aiuto, opportunità, relazioni di fiducia. Il servizio richiesto risponde ad una vasta gamma di mansioni e di orari: c’è chi stira la mattina, chi serve i pasti a pranzo o a cena, chi svolge pratiche di segreteria, chi accompagna ad una visita o in un ufficio, chi fa giocare i bambini o accoglie una persona senza dimora nel pomeriggio, chi apre le porte dei dormitori, chi anima serate di festa.

Dettagli del progetto:
Categorie:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *